CASSONETTO COIBENTATO PER TAPPARELLA: COSA C’È DA SAPERE.

Il cassonetto della tapparella è fonte principale di spifferi e spreco di riscaldamento, per questo occorre utilizzare un modello isolato e certificato.

Se hai deciso di cambiare le finestre, sicuramente hai cercato in lungo e largo su internet, sui vari social e forum il prodotto che più si adatta alle tue esigenze e forse sarai più confuso di prima.

Nessuno o per lo meno in pochi ti avranno spiegato l’importanza del cassonetto.

Per farti un’idea più chiara, ti basti sapere che le perdite energetiche dovute al cassonetto non coibentato sono di circa il 60%.

Il vecchio cassonetto non isolato è un problema reale a cui però non sempre viene data la giusta importanza!

Nel 90% dei casi il corpo cassonetto è in legno, in rari casi con guarnizioni, quasi sempre senza alcuna sigillatura.

Il calore, oltre a disperdersi per lo scarso potere isolante del cassonetto, si disperde anche a causa delle perdite dovute alla scarsa tenuta all’aria e dove passa aria, inevitabilmente passa rumore.

Ma perché un cassonetto non isolato ci fa sprecare energia?

Nei cassonetti non isolati l’intera superficie della scocca d’inverno diventa un radiatore che emana freddo e d’estate l’esatto contrario.

Questo succede perché il calore si irradia nello spazio mediante onde termiche e quindi un materiale che si raffredda o che si scalda è in grado dunque di incidere negativamente sul comfort termico all’interno della stanza.

L’immagine termografica mostra le differenze termiche, chiarisce in modo molto chiaro il problema dello scarso isolamento dei vecchi cassonetti!

Le perdite di calore maggiori (in rosso) sono infatti in corrispondenza del corpo cassonetto e dei davanzali.

Se invece un cassonetto viene isolato adeguatamente, la sua intera superficie diventa “termicamente neutra” e non rappresenterà più un ponte termico creando vantaggi in termini sia termici che di comfort acustico.

Ovviamente i cassonetti non hanno solo un ruolo funzionale, ma anche estetico basti pensare a come sono fatti i classici cassonetti (immagine sotto) il quale sono molto sporgenti e più larghi rispetto alla finestra.

I cassonetti devono essere in completa armonia con gli infissi scelti e con il mobilio presente nella nostra casa.

Se ti hanno già fatto un preventivo per le nuove finestre (magari con triplo vetro basso emissivo) ma con dei cassonetti standard senza coibentazione certificata devi sapere che oltre ad essere una cosa vietata dalla legge e alla perdita di diritto alle eventuali detrazioni fiscali sull’energia, vi rovina la casa in quanto vi creerebbe un problema di ponte termico, rendendo poco confortevole l’abitazione sprecando quindi riscaldamento e denaro.

La nostra soluzione, CERTIFICATA:

Sistema Monosystem®

MonoSystem® è il 1° sistema completo per finestre ed è l’unico sistema che ti dà la possibilità di avere il cassonetto coibentato e filo muro anche durante le ristrutturazioni.

Si tratta di un sistema d’infisso completamente pre-assemblato, finestra, cassonetto, tapparella e guide si racchiudono tutte in un’unica soluzione garantendoti una perfezione di assemblaggio mai avuta prima, rendendo impossibili passaggi d’aria tra cassonetto e finestra.

A differenza di altri la nostra certificazione energetica è unica, essendo il sistema un corpo unico.

Possiede uno speciale sistema di fissaggio cassonetto-finestra che impedisce il passaggio d’aria e acqua tra i due corpi.

Un po’ di numeri: Il valore termico del cassonetto si misura in Usb, più è basso meno disperde e meglio è per la vostra bolletta:

-4.88w cassonetto tradizionale montato dal fabbro;
-3.66w cassonetto nuovo da 20mm con 5mm di spugna;
-0.82w cassonetto Sistema MonoSystem®.

È evidente dai numeri (certificati) che il cassonetto nuovo coibentato standard non è in grado di assicurare una performance adeguata. E soprattutto non può essere portato in detrazione

Alleghiamo una termografia con e senza sistema MonoSystem® dove si vede chiaramente la differenza di temperatura tra il cassonetto tradizionale ed il sistema ad alta efficienza MonoSystem®.

Non è di certo un fattore trascurabile se si pensa che in casa abbiamo ben più che un solo cassonetto. Se sommiamo il risparmio energetico ottenuto per ogni cassonetto sarai d’accordo che nel lungo termine il risparmio in euro si farà ben sentire.

Ovviamente un cassonetto isolato correttamente contribuirà inevitabilmente ad abbassare il livello di rumore che arriva dall’esterno.  Chi abita in città ai piani bassi o comunque in prossimità di vie trafficate, sa benissimo quanto i rumori esterni siano fastidiosi.

Molte persone però, lamentano di trovare poca differenza acustica dopo aver sostituito i vecchi infissi. Questo accade quando non vengono adeguati i cassonetti con lo stesso criterio logico degli infissi.

Un cassonetto correttamente isolato, abbatterà i valori di isolamento acustico sino a 6 dB e migliorerà notevolmente la vita all’interno della vostra abitazione.

 

Per ulteriori informazioni sull’articolo, visita il sito www.monosystem.it oppure contattaci cliccando qui