Sai davvero Quanto è importante il vetro in un infisso?

In un infisso il vetro rappresenta circa il 70% della superficie esposta.

Grazie ad alcuni accorgimenti, combinazioni con altri materiali e particolari lavorazioni, riducono il rumore e la dispersione di calore, rendendo molto più accoglienti le diverse stanze di casa e dell’ufficio.

Le caratteristiche dei vetri sono fondamentali cosi come lo sono gli infissi stessi.

In questo articolo ti spiegherò in breve senza paroloni tecnici le caratteristiche e le differenze che ti aiuteranno a scegliere il vetro più adatto alle tue esigenze.

Principali tipologie presenti sul mercato:

Vetrocamera (o “doppio vetro”);

Vetri basso-emissivi;

Vetri fonoassorbenti;

Vetri fono assorbenti;

Vetri riflettenti;

Vetri blindati;

Vetri autopulenti.

 

Cos’è il vetrocamera? (o doppio vetro)

È costituito da due o più lastre di vetro tra cui viene interposto un telaio metallico all’interno di spessore variabile tra i 6 e i 22 mm.

Per garantire l’aderenza delle lastre, vengono giuntate tramite un telaio con una particolare colla e poi pressate con un avanzatissimo macchinario in grado di creare una camera d’aria stagna tra i due vetri.

Per sigillarlo completamente, intorno al vetro viene applicata una sostanza bi-componente che consente di aumentare l’isolamento termico e acustico dei serramenti.

Per incrementare ulteriormente i valori di isolamento termico l’aria all’interno viene sostituita con gas nobili come ARGON o KRIPTON che, rispetto all’aria, sono caratterizzati da un minore coefficiente di scambio termico.

L’isolamento termico può essere ulteriormente migliorato utilizzando dell’inox ricoperto da pellicola plastica al posto dell’alluminio e viene chiamato “Warm edge o canalina a bordo caldo”.

Vetro Basso emissivo:

Consiste in un processo sofisticato che permette la formazione sulla superficie delle lastre di depositi o ossidi di metallo ed in questo modo consentono di sfruttare al meglio la luce naturale.

Questo tipo di trattamento consente di trattenere fino al 90% del calore di un locale, evitando così la dispersione energetica.

Vetro ad isolamento acustico:

Il vetro ad isolamento acustico combatte il rumore ed i disturbi sonori, viene usato per eliminare l’inquinamento acustico della propria abitazione e attenuando i disturbi sonori più efficacemente di una vetrata isolante classica.

Sono vetri stratificati composti da due lastre tra loro unite da uno o più film di materiale plastico trasparente, ad alta attenuazione acustica, che agiscono come ammortizzatore tra le due lastre di vetro e impediscono le vibrazioni sonore, riducendo l’inquinamento acustico.

Ovviamente come vale per l’isolamento termico per un rendimento di isolamento acustico ottimale è necessaria un’appropriata scelta del serramento ed una ancora più scrupolosa messa in opera dello stesso.

Vetro a controllo solare “selettivo”:

I vetri selettivi pur lasciando passare una grande quantità di luce naturale (raggi “visibili”) esercitano un’azione “schermante” dei raggi invisibili (UV e infrarossi). In questo modo, oltre ad un notevole risparmio di energia, gli spazi interni rimangono luminosi e molto più freschi rispetto all’impiego di un vetro normale.

Consentono il passaggio della luce solare, operando nel contempo la riflessione all’esterno di gran parte del calore solare, infatti, incorporano degli strati invisibili di particolari materiali, che possiedono la duplice proprietà di consentire il passaggio della luce solare respingendone il calore.

Vetro riflettente:

Sono quei vetri che di mattino, hanno effetto specchiante e riflettono la luce del sole garantendo grande intimità e comfort visivo.

Il vetro riflettente si utilizza in special modo per ridurre il calore proveniente dall’irraggiamento solare, garantendo comunque un elevato livello di luminosità e intimità durante il giorno.

Vetro Antieffrazione:

È un vetro stratificato in grado di ostacolare, a diversi livelli di resistenza, tentativi di rottura per motivi criminali.

Bisogna comunque tener presente che, in ogni caso, un vetro antieffrazione, per quanto ben realizzato, costituisce un ostacolo passivo che può essere comunque superato se si dedica sufficiente tempo ed applicazione allo scopo, ovviamente un vetro blindato ha bisogno di serramento blindato.

Vetro Autopulente:

Significa che la pulizia del vetro è effettuata o facilitata dagli elementi naturali (pioggia e sole).

L’azione combinata dei raggi del sole (funzione fotocatalitica) e della pioggia (funzione idrofilica) sullo sporco pulisce direttamente o consente una manutenzione facilitata dei vetri.

Funziona in questo modo, l’esposizione ai raggi UV provoca la decomposizione dello sporco e rende la superficie idrofila, cioè in grado di assorbire facilmente la pioggia, o in generale l’acqua, che va sul vetro elimina i residui di sporco.

Ovviamente tutti i vetri dovranno essere sicuri e certificati secondo la normativa in materia UNI 7697/07 che è obbligatoria secondo il Codice del Consumo (Decreto Legislativo n. 206/2005) che vieta l’immissione sul mercato di prodotti non sicuri, anche se questo aspetto non è conosciuto da molti è molto importante avere in casa dei vetri antinfortunistici.

Vi posto il link di un articolo uscito non molti giorni fa:

Cade sulla porta a vetri, morto dissanguato

Un ragazzo di 20 anni è morto in casa nel padovano dopo essere caduto contro una porta a vetri, ed aver subito la lesione dell’arteria femorale, risultata fatale.

Qui sotto il link dell’articolo

http://www.ansa.it/veneto/notizie/2019/07/28/cade-su-porta-a-vetri-morto-dissanguato_f6e07c42-b1fe-4daf-88fc-5215ab4d8ba2.html

Infatti la normativa dice che tra gli obblighi previsti dai serramentisti c’è quello di installare un vetro antinfortunistico di sicurezza in tutti i tipi di serramenti e per essere tali devono avere necessariamente nel lato interno dell’infisso una lastra di vetro di sicurezza.

Cosi Composto:

Vetro stratificato antinfortunistico 3+3.1 o un vetro temperato 4 sia lato interno che lato esterno.

A titolo di esempio la composizione del vetro di una finestra sarà così descritta: 3+3.1 B.E./ 15 / 3+3.1

 

Spero di avervi spiegato l’importanza dei vetri all’interno delle vostre finestre.

Un motivo in più per rivolgersi a veri professionisti del settore.

Clicca QUI e scarica la guida per la scelta dell’infisso perfetto.